Spettrometria ICP-MS: Nuove opportunità di analisi per le aziende

Progetto GELA FOR AFRICA
2 novembre 2017
Mostra tutti gli articoli

Spettrometria ICP-MS: Nuove opportunità di analisi per le aziende

La tecnica ICP-MS (Inductively coupled plasma-mass spectrometry) è una tipologia di spettrometria di massa altamente sensibile e in grado di determinare diverse sostanze inorganiche metalliche e non metalliche presenti in concentrazioni inferiori a una parte per bilione(1012). Sfrutta l’utilizzo di una torcia a plasma ICP per produrre la ionizzazione e di uno spettrometro di massa per la separazione e rivelazione degli ioni prodotti. Con la ICP-MS è anche possibile effettuare l’analisi isotopica.

La tecnica ICP-MS può essere utilizzata in analisi ambientali di campioni di acqua (o di altro tipo) oppure in determinazioni tossicologiche quale la determinazione della concentrazione urinaria di metalli tossici.

È possibile effettuare anche l’analisi elementare, con un intervallo di elementi chimici determinabili compresi tra la massa atomica del litio fino a quella dell’uranio (in teoria tra 7 e 250 unità). Si possono rivelare concentrazioni dell’ordine dei ng/L. Diversamente dall’assorbimento atomico, che può misurare un solo elemento per volta, la ICP-MS consente invece la determinazione simultanea degli elementi con il conseguente vantaggio di velocizzare tale tipo di analisi.

L’utilizzo di una tecnica cromatografica, quale la cromatografia a permeazione di gel , associata alla ICP-MS quale metodo separativo, consente anche determinazioni biochimiche  quali quelle sulle metalloproteine o altre proteine o biomolecole. Le proteine o i peptidi possono essere determinati dopo marcatura con un metallo (solitamente un lantanide realizzata con l’utilizzo di un opportuno reagente denominato MeCAT (Metal Coded Tagging). È così possibile, ad esempio, effettuare studi di farmacocinetica o di proteomica.

Si rende noto che la Gesind ha acquistato uno spettrometro ICP-MS.